LETTERA APERTA DI UNA FACEBOOKKIANA INCAZZATA

testo
Caro Mark Zucchiaberg,
fai cagare.

Forse scritta così è un po’ troppo riassuntiva ed essenziale.
Approfondiamo.
Wikipedia recita: Un Social network consiste in “un qualsiasi gruppo di persone connesse tra loro da diversi legami sociali, che vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari.”
L’art 10 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali sancisce che: “Ogni individuo ha diritto alla libertà di espressione. Tale diritto include la libertà di opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche e senza limiti di frontiera. La libertà dei media e il loro pluralismo sono rispettati.”

Ora, data questa altisonante premessa, ciò che si legge nel centro assistenza del più famoso social network di tutti i tempi appare alquanto stonato: “La politica di Facebook prevede che venga messa fine ai comportamenti che potrebbero essere considerati fastidiosi od offensivi dagli altri utenti”

Siamo d’accordo con l’applicazione di questa regola per chi dà indicazioni su come uccidere Berlusconi.
D’accordissimo sull’applicazione di tale regola su chi inneggia a Salvatore Riina.
Più che d’accordissimo nell’applicarla su chi si complimenta con Hitler e crea gruppi per sostenere la sua politica.

Ma mi chiedo cosa cazzo possa centrarci tale norma con chi pubblica foto d’autore in cui sono ritratti nudi appunto, d’autore.
Siamo di fronte alla più grande dichiarazione pubblica d’ipocrisia. Il web è la più ricca raccolta di porcate esistente al mondo.
E tu, carissimo Mark Zucchiaberg, mi blocchi il profilo per 3 giorni per aver pubblicato questa foto QUI ! Ma bloccarmi il profilo non è bastato, no! Non pago della sua ipocrisia, ha deciso di aggiungerci anche una buona dose di sadismo: mi ha ridato, sì la possibilità di accedere al mio account, ma con alcune piccole ed insignificanti restrizioni: posso leggere (finalmente!) le mail, ma non posso rispondere. Posso vedere le notifiche, ma non posso commentare o scrivere nuovi post. Unica funzione che posso ancora utilizzare: il fottutissimo Mi piace che, utilizzando io il mio account per gestire la pagina facebook di questo blog, non mi serve ad un emerito cazzo.

Prossimamente su questi schermi una foto di me con le tette al vento stile Femen, che protesto sotto il villone del signor Zucchiaberg.
E che nessuno cambi canale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...