Effetto San Remo

Col senno di poi ho capito di aver fatto un grave errore a snobbare quel Circo mediatico-realityshoweggiante di San Remo dove il genio Italico (e per la prima volta anche quello Reale) ha potuto dare sfogo di tutta la sua inutilità esistenziale. Dalla musica Plop (cioè del suono che fa quando cade nel cesso) dei vecchi cantautori iterati e rivisitati in chiave submoderna ai patetici fenomeni da baraccone e ai nuovi bimbominkia usciti tutti dalla stessa Animal Farm gestita dall’uomo più potente della Tv, La de Filippi, non c’è stato un attimo di tregua per la dignita del “festival della musica italiana di sto cazzo”. Non ci accontentiamo di mandare in giro per il mondo Silvio e il suo geniale Entourage a confermare il nostro millenario stereotipo “mafioso & puttaniere”, ma dovevamo giustamente, smerdarci in Mondovisione per fugare ogni dubbio.

Il Festival si è trasformato nella battaglia finale dei Reality Show o, se volete, nel mondiale del trash televisivo, dove la merda più merdosa della sottocultura televisiva italiana si batte per conquistare (rubando coerentemente) lo scettro di merda ad interim per un anno.

Al di là delle tette pre-meno pausa della Clerici, credo di aver apprezzato notevolmente lo sforzo dell’Orchestra di manifestare il proprio ribrezzo per l’ancestrale pateticità del “principe”, il quale avrebbe meritato le aste dei microfoni direttamente nel culo.

Così, mentre mi succhiavo i pollici raccontando ad una classe di ragazzi di scuola media l’importanza della vasellina, ho realizzato che “San Remo, anche quest’anno, si trovava in Liguria”.

One thought on “Effetto San Remo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...